Impianto Vigneto

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Gallery Fullscreen

Elenco delle lavorazioni effettuate:

LIVELLAMENTO
L’operazione di livellamento si è resa necessaria per rendere il più possibile omogenea la superficie del campo, diminuendo il più possibile la pendenza verticale e laterale. La pendenza verticale era troppo elevata e avrebbe causato problemi durante le normali lavorazioni e favorito l’erosione del suolo, mentre la laterale sarebbe stata molto pericolosa per la stabilità del trattore durante le lavorazioni e i trattamenti.

 

SCASSO E VAGLIATURA
Le operazioni di “scasso” e “vagliatura” sono molto importanti dal punto di vista agronomico in quanto servono a preparare il così detto “franco di coltivazione” dove successivamente verrà piantata la barbatella (questo è il nome che viene dato alle piantine di viti). Questo è la parte di terreno, profonda circa 1,5 mt, che viene esplorata dalle radici della vite e deve essere “soffice” e arieggiata per favorirne l’approfondimento. Durante il livellamento il terreno ha sopportato il continuo passaggio delle ruspe e scavatori che hanno provocato la sua compattazione. Lo scasso effettuato con un ripper (vedi foto) per una profondità di circa 1,5 metri provoca la rottura verticale del terreno rompendo la crosta superficiale e portando in superficie i sassi. La vagliatura invece arieggia e smuove completamente il terreno preparandolo per la piantumazione. Questa operazione viene effettuata con una benna finestrata per favorire l’eliminazione dei sassi.

PIANTUMAZIONE BARBATELLE

PIANTUMAZIONE PALI

ALLESTIMENTO
L’ultima operazione necessaria al completamento del vigneto è il così detto “allestimento”. Questo consite nello stendere i fili che costituiscono il supporto alla vite

Facebooktwittergoogle_pluspinterest